Buche sulle strade, finalmente alcuni interventi sono stati realizzati

A metà aprile 2017 era stato eseguito un intervento parziale di asfaltatura in via Agudio fra le piazze Coriolano e Modena sulla carreggiata lato collina, un tratto che era in condizioni veramente terribili e pericolose non solo per danni a pneumatici e ammortizzatori, ma tali da rendere a rischio l’incolumità fisica dei motociclisti, a fine giugno  dell’anno scorso era stato completato l’intervento sino a piazza Pasini, inoltre  sempre su via Agudio ma sulla carreggiata lato fiume, era stato riasfaltato un tratto tra le vie Metastasio e Solaroli di Briona, in questo tratto l’asfalto particolarmente danneggiato era anche responsabile a detta di ARPA Piemonte dei problemi di vibrazioni che affliggono i residenti delle case che si affacciano sulla via.
In questi primi mesi dell’anno lo stato di alcune strade era ulteriormente peggiorato, nel periodo agosto – settembre sono stati eseguiti alcuni interventi di manutenzione straordinaria prima su un breve tratto di corso Don Luigi Sturzo, e finalmente su tutta la via Beato Cafasso a Borgata Rosa, questa strada era stata oggetto di numerosissime nostre segnalazioni a partire dal 2009 per denunciare la pratica dei continui rattoppi che duravano poche settimane.

Le buche, un problema della città
Ma il problema delle buche persiste non solo sul territorio di interesse del nostro Comitato ma in tutta la Città, tanto da essere sollevato con una lettera inviata nel marzo 2010 dal Coordinamento cittadino dei Comitati spontanei di quartiere all’allora sindaco Chiamparino.
Si ritiene opportuno dare informazione degli sviluppi seguiti a questa segnalazione.
Come si può leggere nella lettera del Coordinamento cittadino che raggruppa una ventina di Comitati, si esprimevano dubbi sulle modalità di manutenzione delle strade in particolare quella ordinaria affidata alle Circoscrizioni; era ed è facile vedere riparazioni eseguite gettando a freddo un poco di ghiaia incatramata e pestata con i piedi!
A questa segnalazione non seguiva alcuna risposta tanto da indurre il Coordinamento a inviare una lettera di sollecito più circostanziata e questa volta spedita per conoscenza anche a due quotidiani cittadini, al sollecito e seguita questa non risposta dell’allora primo cittadino. Il Coordinamento aveva ritenuto opportuno rispondere al Sindaco con un’ulteriore lettera.
Si potrebbe anche accettare di essere puniti per avere “incautamente” osato coinvolgere i giornali, che peraltro non pubblicarono nulla (nessuna risposta a due lettere in cambio di significativi interventi di riparazione delle strade della città) ma questo purtroppo non è avvenuto.
Nel corso dell’incontro del nostro Comitato con l’Assessore alla Viabilità Lubatti del 15 settembre 2011, avevamo consegnato copia delle lettere che avete potuto leggere qui sopra, nella speranza che le poche risorse disponibili venissero gestite meglio di quanto è stato fatto in passato, ma ci pare che questo non sia avvenuto. 
Ma purtroppo Il problema delle pessime condizioni delle strade cittadine è rimasto praticamente inalterato per tutti questi ultimi anni.
(B. Morra – ottobre 2018)